RUOTA IL TELEFONO
PER NAVIGARE SUL SITO
Forniture per la Stampa Digitale

le massime di don bosco

IX,574. V,356. III,586-7. * Quanto fai, parli e pensi, procura che sia tutto in vantaggio dell anima tua. Quali sono queste tre cose? E Don Bosco: parlando opportunamente di Lei con la gioventù che la Provvidenza ci affida e con le persone esterne che ci avvicinano; scrivendo qualche volta su di Lei in ogni vostra lettera ai parenti e ai conoscenti; rivolgendo a Lei chi ha bisogno di grazie speciali e raccontando i favori ricevuti per mezzo suo; distribuendo medaglie e immagini che portino la Sua effigie; recitando e facendo recitare spesso la giaculatoria: Maria Auxilium Christianorum, ora pro nobis; cantando di preferenza le sue lodi nelle ricreazioni e in chiesa, soprattutto nel suo mese. XIII, * Per far del bene alle ragazze bisogna essere sempre allegre; bisogna amarle e stimarle tutte, anche se l una o l altra non lo merita. II,264. Molte volte coi loro consigli mettono innanzi le più grandi difficoltà a chi vuol darsi tutto a Dio. * Non operare mai cose, delle quali in avvenire possiamo pentirci, operare sempre cose che ci possano in avvenire tornare di utilità. * Nel lavorare per le anime vale tanto un oncia di pietà, quanto cento miriagrammi di scienza. IV,300. * Quando si tratta di salvare un anima non temo alcuna conseguenza. XIII, BEFFE * Guardatevi di beffare o di parlar male di tutto ciò che riguarda il culto di Dio. XVII,659,660. XIII,273. * Iddio dà molte benedizioni a chi si occupa a pro dei fanciulli ed è grande consolazione il salvarsi in compagnia di altri salvati da noi, mentre è poltroneria volersi salvare da soli. * Nelle difficoltà da parte di qualche autorità spirituale o temporale, procurate di fare in modo da potervi presentare per dare ragioni di quanto avete operato. VI,371. * Se voi farti buono, pratica tre cose sole e tutto andrà bene: allegria, studio, pietà. * (Norme: Degli Artigiani) Indirizzo religioso - morale, intellettuale, professionale XVIII, ASPIRANTI * Norme per l accettazione degli Aspiranti: XI,268-9; XII, * Prima di tutto è da intendere bene che cosa voglia dire aspirante per la nostra Congregazione. BIBLIOTECA MARIANA - VOL 6 - 10. Eccole: Allegria, studio, pietà. XVII,260. XV,601. XVII,237. * La sola frequenza ai Sacramenti non è indizio di bontà. XVI,32 * Tutto il bene che gli altri faranno per causa nostra, accrescerà lo splendore della nostra gloria in Paradiso. XVII,147 * Si dica e si predichi sempre che Maria Ausiliatrice ha ottenuto ed otterrà grazie particolari, anche straordinarie e miracolose per coloro che concorrono, a dare cristiana educazione alla pericolante gioventù con le opere, con il consiglio e col buon esempio o semplicemente con la preghiera. Pazienza e preghiera. VII,494. X,666. * Cerchiamo di aiutarci a fare del bene, ma non mai ad incagliarci. III,74-75 * Un sacerdote non deve mai permettere che chiunque si avvicini a lui ne parta senza aver udita una parola che manifesti il desiderio della salute eterna della sua anima. Christi Passio 12 Settembre 2015 1 Aprile 2020 1 comment 300 Visualizzazioni. XVII,107. XVII,272. 680, n ALLEGRIA * Stiamo sempre allegri e passerà presto il tempo. * Non ascoltare il demonio e non temerlo; esso trema e fugge al cospetto del tuo Angelo custode * Prega il tuo Angelo custode che ti venga a consolare ed assistere in punto di morte. L’idea del presente lavoro è sorta a D. ERNESTO FOGLIO, quando stava compilando l’Indice Analitico delle MEMORIE BIOGRAFICHE. I parenti poi restano irritati se venisse loro rapportato dai figlioli qualche frizzo detto male a proposito. (Mamma Margherita) I,373. * Chi mangia di magro, è di gran lunga più libero da certi fastidi spirituali: giova pure siffatta libertà astenersi da cibi difficili, di difficile digestione e dalle carni salate perché eccitanti; la Chiesa, quando raccomanda la penitenza vieta. XVII,76. XIII,149. IX,401. Fu suo desiderio quello di fermare il pensiero di D. Bosco nei punti più caratteristici di ogni argomento,vendo di mira di giovare ai giovani Salesiani. Non si tema di usare in ciò troppo rigore. * Se volete conservarvi buoni e non soffocare la vocazione, osservate: ritiratezza e frequenza ai Sacramenti XI,254. * Fare il bene che si può, senza comparire. XVIII,42. Articolo. * Bisogna conoscere e praticare le cose buone per essere buoni. * Dio benefica e ricompensi largamente la carità dei benefattori dei nostri orfanelli. XII,561. VI,15. Le massime di Don Bosco 1) A tutti si raccomanda caldamente dal guardarsi attentamente dal contrarre abitudini di qualsiasi genere, anche di cose indifferenti. XVIII, CALMA * Niente ti turbi: chi ha Dio ha tutto. In tali casi si è segnalata la fonte. * Dà sempre grande importanza alle cose che fai. * Non tenere per amici chi soverchiamente ti loda. per prima cosa le carni. * Studio, lavoro, preghiera: ecco ciò che li manterrà buoni. ... citazioni e aforismi di San Giovanni Bosco. * È impostore chi si professa cristiano e non agisce come tale. XIII,800. Facebook … * Maria ci guidi tutti per la strada del cielo. VII,575. * Il bene generale sia sempre preferito al bene particolare. XVI,416. XVI,32. XII,224. VI,391. * (Don Tarroni scrisse): stamani Don Bosco mi ha detto che non avrebbe difficoltà a levarsi il cappello al diavolo, purché lo lasciasse passare per andare a salvare un anima, XIII,415. II,566. XIII,30. Il nostro bene particolare non deve entrare nel bene generale. XII,576. * I giovani non solo siano amati, ma essi stessi conoscano di essere amati. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. XVII, BUGIE * Dite sempre con franchezza la verità: perché le bugie oltre all essere offesa di Dio ci rendono i figli del demonio, principe della menzogna, e fanno sì che, conosciuta la verità voi sarete reputati menzogneri, disonorati presso i vostri superiori e presso i vostri compagni. * Coprire le macchie degli altri, non mai mettere in burla alcuno quando egli ne rimane offeso. Maria Ausiliatrice è un terribile patrocinio: terribile per quelli che vogliono opporsi all opera sua, ma onnipotente per coloro che si tengono sotto il suo manto. XVI,440. * Agli studenti io auguro che possano imparare la scienza profana, senza dimenticare la scienza dei Santi. (Consigli delapa, Sapienza di Mamma Margherita.). III,187. XVI,212. * Oggi oltre al pregare, che non deve mancare mai, bisogna operare, intensamente operare; se non si corre alla rovina. VI,94. XVII,265. * Una volta poteva bastare l unirsi insieme nella preghiera; ma oggi che sono tanti i mezzi di pervertimento, soprattutto a danno della gioventù di ambo i sessi, è mestieri unirsi nel campo dell azione e operare. VII,418. La misericordia: cammino di riconciliazione con Dio, con noi stessi e con gli altri in Santa Faustina Kowalska. III,52 * La carità usata verso i giovani è il mezzo più acconcio per fare loro del bene. XII,392. * Aiutami a salvare molte anime e prima la tua. XVII,193; XVIII,700. * Colui che dà buoni consigli ai suoi compagni fa grande opera di carità. XVII,16. * Quelli che desiderano grazie da Maria Ausiliatrice aiutino le nostre Missioni e saranno sicuri di ottenerle. * Quanto è difficile sradicare un vizio, che abbia messo radici in gioventù. (function(){window.mc4wp=window.mc4wp||{listeners:[],forms:{on:function(evt,cb){window.mc4wp.listeners.push({event:evt,callback:cb})}}}})(). * (Nelle vacanze) se volete star bene a casa come foste nell Oratorio, tenete in molto conto le pratiche di pietà ed eseguitele come le eseguirete nell Oratorio. XIII, CASTIGHI * I giovani dimenticano facilmente le punizioni dei genitori, ma assai difficilmente quelle degli educatori. IV,736. XIII,800. X,1022. * A tutti si raccomanda caldamente dal guardarsi attentamente dal contrarre abitudini di qualsiasi genere, anche di cose indifferenti. XIII,814. * Guai a noi se coloro dai quali attendiamo carità potranno dire che teniamo vita più agiata della vita loro. XIV,383. * La Vergine SS.ma vi tenga sempre sotto la sua protezione. Non c’è niente di più bello che la bellezza dei boschi prima dell’alba. 16 * Le cose che sogliono allontanare il giovane dalla virtù sono i cattivi compagni, l eccesso del bere, l attaccamento al giuoco, l abitudine al fumare tabacco. * Maria ama la gioventù e quindi ama e benefica quanti della gioventù si prendono cura. * Mezzi per conservare la castità (sogno) Labor in assiduis operibus; sudor in poenitentiis continuis; fervor in orationibus ferventibus et perseverantibus. * (Per conservare la moralità ) grande temperanza nel mangiar carne e nel bere vino. * Ciò che ha anche solamente ombra di commercio fu sempre fatale agli Ordini Religiosi. * I giovani dovrebbero scegliersi per amici soltanto quelli che vedono amanti della virtù. * Vivere in modo che gli uomini abbiano argomento di parlare bene di noi VII,252. Si è profondamente grati al giovane Salesiano Alessandro Maccario, che si è premurato, con notevole sacrificio, per realizzare la presente edizione, su dischetto, e a quanti hanno patrocinato e ritenuto utile questo lavoro e vi hanno collaborato. XVIII,860. * La carità è ingegnosa nel trovare sempre argomento di lode. Ti sei mai posto questa domanda? XIII,922 * Il sermoncino della sera è la chiave maestra della casa. * Se qualcuno di voi fosse in pericolo si avvisi: ciascuno deve dargli il suo appoggio per procurargli qualche cosa vantaggioso. * Se uno non è moralmente certo, mediante la grazia del Signore di poter conservare la castità, costui per carità cerchi di non farsi prete, né religioso. Salva il mio nome, email e sito web per il prossimo commento. XVI,212. * 6 Chi vuol vivere da buon cattolico deve guardarsi da quelli che che parlano male della religione, dei suoi ministri e specialmente del Papa che è il padre di tutti i cattolici. L oziosità insegna ogni sorta di vizi. Questo avveniva per lo più di notte, con la sola luce di una candela. I,518. * Usate carità e somma cortesia con tutti. * Raccomanda a tutti di evitare la costruzione o l acquisto di stabili che non siano strettamente necessari al nostro uso. IV,195. 22 in italiano ... Don Bosco … VI,933. XVII,556. * Se volete dare un avvertimento, datelo da solo a solo, in segreto e con la massima dolcezza. * Un prete è sempre prete, e tale deve manifestarsi in ogni sua parola. * Io ho creduto che raramente giova un castigo improvviso e dato senza aver prima cercato altri mezzi. Io pongo tutto ciò che è in me, il resto lo lascio al Signore. XVI,360. XVI, AUGURI CRISTIANI * La grazia del Signore sia di continuo con voi in quest anno. Le massime di don Bosco 2 visualizza scarica. XII,387. Colla carità...i giovani non solo siano amati, ma essi stessi conoscano di essere amati. Seguici su. E quelle che si dice delle autorità civili, si dica assai più dell autorità ecclesiastica. * Non mai che un castigo prenda aspetto di vendetta. XII,563. Massime del santo don Bosco è un libro di Andrea Beltrami pubblicato da Edizioni Segno : acquista su IBS a 7.60€! Cari, «Si son divise tra loro le mie vesti» (Gv 19, 24) «Essi allora presero Gesù ed egli, portando la croce, si avviò verso il luogo del Cranio, detto in ebraico Gòlgota, dove lo crocifissero e con lui altri, una carezza per l anima l amore e la saggezza delle guide per manifestare la tua essenza stazione celeste Caro Lettore, Questo è un dono per te, si tratta di un libretto speciale. Così io dico a voi, o miei cari figli. di mira di giovare ai giovani Salesiani. * Regolamento: Dell Assistente: IV,739. facciamo anche noi un sacrificio in suo favore. IV,590. * I guadagni del prete vogliono essere le anime e nulla più. * Siate prudenti: ma non dimentichiamo che la nostra prudenza deve consistere nel mettere sempre nel mettere sempre in salvo la fede, la coscienza, l anima nostra. * Sappiatevi compatire gli uni gli altri da buoni fratelli. X,163. XII,257. XVI,446. * Guardatevi bene dalle relazioni, amicizie, conversazioni geniali o particolari. V,754. 22 in italiano ... Don Bosco … * Si faccia gran conto di un giovane, quando è costante nel bene. Studino di evitare come la peste ogni sorta di affezione od amicizia particolare cogli allievi, e si ricordino che il traviamento di uno solo può compromettere un Istituto educativo. * La Chiesa di Maria Ausiliatrice possiamo chiamarla Casa di Maria e Casa che Ella medesima si è edificata: Aedificavit sibi domum Maria. In punto di morte quello che darà contentezza sarà il bene fatto, e tutte le altre cose non daranno che angustie. XIV,846. S. Filippo Neri, quel grande amico della gioventù, esortava i giovani a confessarsi ogni otto giorni e a comunicarsi anche più spesso, secondo gli avvisi del confessore. XIII,88 * Io vi raccomando che procuriate di fuggire e di impedire le mormorazioni; cioè che vi dimostriate sempre contenti delle cose come sono disposte. III,608. * La castità deve essere il perno di tutte le nostre azioni. XVIII, BATTERE * Non battere mai i ragazzi per nessun motivo. II, ANIMA * Colui che abbraccia lo stato ecclesiastico si vende al Signore e di quanto vi ha nel mondo nulla più deve stargli a cuore, se non quello che può tornare di maggior gloria di Dio ed a vantaggio delle anime. 7 * L amore fa sopportare ai Superiori le fatiche, le noie, le ingratitudini, i disturbi, le mancanze, le negligenze dei giovanetti. 8 * Il programma di questa casa sta scritto nella mia camera: Da mihi animas, coetera tolle. * Fare ogni sacrificio per conservare la carità e l unione dei confratelli. * Anche verso chi criticasse noi, adoperiamoci benignamente prendendo in questo per stemma il prezioso motto: far del bene e lasciar dire. * Senza affezioni è inutile il ministero dell educatore. * Volevo dirvi che tutti vi vogliate bene tra di voi, che vi amiate per farvi del bene a vicenda, per darvi buon esempio, per darvi buoni consigli. XVII,110. “A guidarmi e a motivarmi sono principalmente le due massime di don Bosco: “basta che siate giovani perché io vi ami assai” e “Da mihi animas cetera tolle”: sono frasi che in qualche modo racchiudono l’essenza del sistema preventivo. * Invitato a servirsi di carrozza rispondeva che i poveri non vanno in carrozza. * Per i benefattori non rifiutava mai qualunque servizio... Egli è nostro benefattore. XVII,268. IV,552. L’abito più pregevole per un religioso è la santità, congiunta con un edificante contegno, in tutte le nostre. * Le cose nostre devono condurci allo scopo desiderato colla pazienza e colla carità XIII,863. * La castità è l ornamento del cristiano. XII,575. III,49. * Scacciate via dal vostro cuore il peccato e le affezioni al peccato e allora possederete abbastanza di scienza per salvarvi l anima. XIII,91. XI,269. * La castità deve essere il perno di tutte le nostre azioni. Esso ha più desiderio di aiutarti che tu stesso di essere aiutato da lui. * Assuefatevi a saper frenare voi stessi che è questo il modo di avere molti amici e nessun nemico. XIII,883. * Servite Domino il laetitia, era il suo motto intercalare fra i suoi più diletti, e questa santa allegria formava per lui la base del suo edificio sociale per la sicura educazione delle gioventù. Non mai cose da rivendersi; non campi o terreni o abitazioni da farne guadagno pecuniario XVII,626,7. * La carità e la pazienza ti accompagnino nel comandare, nel correggere. * Da noi, chi viene già adulto, è bene che si faccia lavorare molto da principio; così più facilmente acquistano lo spirito della Congregazione, se non altro si guadagnano il pane che mangiano. * L abito più pregevole per un religioso è la santità, congiunta con un edificante contegno, in tutte le nostre operazioni. VII,312. Che direste se la Madonna in persona venisse da voi a uno a uno per dirvi una parola? E' il 1858 don Bosco si reca a Roma, per presentare la sua opera al Papa Pio IX. * Voglio che ci aiutiamo a vicenda a salvare l anima, VI,442. XIII,412. Missioni Don Bosco ONLUS. * Abstine ligna foco si vis extinguere flammam; si carnis motus, otia, vina, dapes. * In tutto quello che fai pensa se hai di mira la gloria di Dio. * Noi qui facciamo consistere la santità nello stare molto allegri. Don Bosco si rese conto di avere un altro mezzo a disposizione per raggiungere le persone semplici, per diffondere il suo sistema educativo e per ribadire i valori cristiani dopo l'ondata illuministica di … A questo scopo io vi suggerisco il rinnegamento della volontà propria. III,167. * Un altra cosa che non è punto di vantaggio alla c castità si è l amicizia: non la vera, fraterna, ma quella amicizia particolare che il cuore nostro nutre più per uno che per un altro. XI,222. * Io non penso mai che la morte possa troncare i miei disegni, ma faccio ogni cosa come se fosse l ultima di mia vita. XII,630. III,52. IV,559. Vi sia carità nel tollerarci e nel correggerci gli uni gli altri; mai lagnarci l uno dell altro; carità nel sostenerci; carità specialmente nel mai sparlare dei membri del corpo.. Questa è una. * L obbedienza guidi l allievo come la madre guida il fanciullino, allora regnerà nell Oratorio la pace e l allegria antica. XVII,187,367. * Non sono le frequenti confessioni che fanno buoni, ma il frutto che si ricava dalle confessioni. * Sono i vincoli della carità che ci tengono ovunque stretti nel Signore sicché amorevolmente ci soccorriamo gli uni gli altri. XVI,32. IX,769. XVII,108. * 12 L attaccamento al gioco vi conduce alle risse, alle bestemmie, al trasgredire i vostri doveri e a profanare i giorni festivi. La violetta sta nascosta, ma si conosce e si trova all odore. * Regolarsi sempre in maniera che, in qualunque ora la morte venga, ci trovi sempre apparecchiati. * Per essere cari a Maria Ausiliatrice, bisogna onorare il Figlio, e vi indico alcuni mezzi per farlo. XII,328. X,313. IX,356. https://www.apesocialwear.com/blog/dieci-frasi-piu-belle-don-bosco * Se vuoi che facciamo del bene e ne facciamo sempre esponiamo la varietà, raccontiamo i fatti, ma non entriamo in polemiche. III,91. * In punto di morte quello che darà contentezza sarà il bene fatto, e tutte le altre cose non daranno che angustie. * Maria sit tibi Auxilium in vita, levamen in angustiis et in periculis, subsidium in morte, gaudium in coelis. Jacques Philippe ALLA SCUOLA DELLO SPIRITO SANTO EDIZIONI DEHONIANE BOLOGNA Titolo originale dell opera: A l Ecole de VEsprit-Saint Traduzione dal francese di Mariarosaria Spagnolo Edizioni Dehoniane, «Anche a te una spada trafiggerà l anima» (Lc 2, 35) «A Gerusalemme c era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e timorato di Dio, che aspettava il conforto d Israele; lo Spirito Santo che era sopra di, CELEBRAZIONE D APERTURA DELL ANNO DELLA VITA CONSACRATA Veglia di preghiera Basilica papale Santa Maria Maggiore 29 novembre 2014 La processione d ingresso si snoda con 50 consacrati e consacrate che recano, Maria Valtorta LEZIONI SULL'EPISTOLA DI PAOLO AI ROMANI CENTRO EDITORIALE VALTORTIANO INDICE GENERALE Testo dell Epistola di Paolo ai Romani 7-32 Lezioni sull Epistola di Paolo ai Romani 33-286 Indice, «Non sia fatta la mia, ma la tua volontà» (Lc 22, 42) «Uscito se ne andò, come al solito, al monte degli Ulivi; anche i discepoli lo seguirono. coppia". * Ricordate di non mettere mai giovani nell occasione di poter commettere una mancanza. nome file: massimedonbosco.zip (362 kb); … * Dio benefica e compensi largamente tutti i nostri benefattori. * Chi vuol lavorare con frutto, deve tenere la carità nel cuore, e praticare la pazienza con l opera. 13 * I giovani devono fare come i ballerini sulla corda. XVII,111. XIII,283. * 2 Iddio merita di essere amato perché ci ha creati, ci ha redenti e ci ha fatto e ci fa innumerevoli benefici e tiene preparato un premio eterno a chi osserva la sua legge. * A Dio non piacciono le cose fatte per forza. * Studia sempre di diminuire il numero dei nemici, accrescere quello degli amici e fare tutti amici di Gesù Cristo. * Per fare il bene i mondani incontrano ogni giorno difficoltà maggiori. * (sogno) Come si possono rianimare questi miei cari ragazzi acciocché riprendano l antica vivacità, allegria, espansione...? XII,629. * Ricordatevi che sarà per voi sempre una bella giornata, quando vi riesce vincere coi benefizi un nemico o farvi un amico XVII, AMICIZIA * Non coltivate l amicizia di coloro che parlano male dei vostri Superiori, o che cercano di allontanarvi dai vostri doveri. E per amare i Salesiani, bisogna amare molto le anime! Giovanni Bosco, meglio noto come don Bosco (Castelnuovo d’Asti, 16 agosto 1815 – Torino, 31 gennaio 1888), fu il fondatore delle congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice. * Voleva dirvi che tutti vi vogliate bene tra di voi, che vi amiate per farvi del bene a vicenda per darvi buon esempio. VI,773. Avviene spesso che i giovani sono meno colpevoli di quel che si crede, come lo dimostra l esperienza. XVII,346. III,607. * Raccomando di fare preghiere, opere di carità. Le Massime di don Bosco. XII,583 *.La carità dei buoni non ha confine. Miei cari, è la carità. Il Breviario procurerà a questi chierici più cognizioni che non tanti libri e maestri e li ispirerà nell insegnare ai loro allievi la scienza di Dio e dell anima...non è vero che il Breviario è il più bel tesoro del chierico, quando è in sacris? * Da parte mia non risparmierò niente per tentare di guadagnare qualche anima al Signore. (Foglizzo, 1945). * Noi dobbiamo procurare di soccorrerci a vicenda, quanto ci, è possibile. XI,278. * Don Bosco si difende, non offende. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa notte. 9 * Per fare del bene alle ragazze, bisogna essere sempre allegre; bisogna amarle e stimarle tutte, anche se l una o l altra non lo merita. * Tesori dei giovani sono castigate parole e caste azioni. A Washington centinaia di migliaia di ragazzi protestano contro le armi 25 marzo 2018. Sentiamo perciò il dovere di dare, Preghiere - Introduzione Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, e vende tutti i suoi averi e compra quel campo. XV,648. XVII,659 * Nelle accettazioni stiamo bene attenti a non lasciarci ingannare da benevolenze o da malevolenze; non sia norma per accettare o rifiutare qualcuno l inclinazione personale del votante. IV, * Che regola tenere nell infliggere castighi? XVII,570. * Cerchiamo di lavorare molto per fare del bene. XVIII, CARNE * Per me la porzione di carne più gradita è la più piccola. * L obbedienza ai propri superiori, la carità vicendevole sono le virtù che in modo particolare si raccomandano, perché siano costantemente e da tutti raccomandate e praticate. IV,102. * Non siamo creati per bere e per mangiare, sebbene per amare Dio e salvare l anima. IX,160. * Essendo amati in quelle cose che loro piacciono, col partecipare alle loro inclinazioni infantili, imparano a veder l amore in quelle cose che naturalmente loro piacciono poco, quali sono la disciplina, lo studio, la mortificazione di se stessi, e queste cose imparino a far con slancio ed amore. XVII,491. * Procurate la nettezza e la decenza degli abiti, del letto e delle camere, ma farsi un grande studio per evitare la ricercatezza. XV, * Le sue economie io credo che saranno ben collocate...con l aiutare le opere aventi per fine l avviamento della gioventù al sacerdozio: in una parola, facendo preti che guadagnino molte anime a Dio. * Studia di farti amare, prima di farti temere. * Fate del bene a tutti, del male a nessuno. XVII,113. X,81. XI,389. * La buona notte è mezzo potente di persuasione al bene. XII,15. * Ci vuole lavorare con frutto deve tenere la carità nel cuore, e praticare la pazienza con l opera. In secondo luogo non si accettino questi individui senza chiedere sicure informazioni a chi di ragione. Le Massime di Don Bosco 1. * Dirigere le nostre sollecitudini ai fanciulli più poveri, più pericolanti della società: questa è per noi la vera agiatezza che nessuno verrà a rapirci. DELLE MAESTRE IN GENERE 1. XI,17 * Se qualcuno di voi fosse in pericolo, si avvisi: ciascuno deve dargli il suo appoggio per procurargli qualche vantaggio. * I maestri, i capi d arte, gli assistenti studino di evitare come la peste ogni sorta di affezione o amicizie particolari con gli allievi, e ricordino che il traviamento di uno solo può compromettere un Istituto educativo. IUSTO - Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo. * Si faccia in modo che gli allievi non siano mai soli. VI,381. * Noi dobbiamo cercare di accrescere il numero degli amici nostri e diminuire quello dei nemici, dovendo noi fare del bene a tutti. Si cerchi di rispettarla e di farla rispettare, e anche con sacrificio la si sostenga. * Sopportiamoci a vicenda gli uni gli altri e questo sia un gran ricordo che valga per tutta la vita. 527 n ANTIPATIE * Le spine per terra rappresentano le affezioni sensibili, le simpatie o antipatie umane che distraggono l educatore dal vero fine, lo feriscono, lo arrestano nella sua missione gli impediscono di procedere e raccogliere corone per la vita eterna. II,535. Io credo di poterlo chiamare il perno su cui si aggirano le Congregazioni Ecclesiastiche. XII,133 * Quelle cose che rallegrino e sollevano il corpo devono avere tutte per fine di renderlo più facilmente sottomesso allo spirito, perché possa servire meglio alla gloria del Signore. * Colle autorità civili ed ecclesiastiche si soffra quando si può onestamente, ma non si venga a questioni davanti ai tribunali laici. XI,389. invocatelo ed io vi assicuro che esso vi assisterà e vi * Se vi troverete in qualche pericolo di anima e di corpo libererà. 12 * 7 Guardatevi dalla lettura dei libri e dei fogli cattivi e procurate di leggerne dei buoni. Ti offro le azioni della giornata: fa che siano tutte secondo, La misericordia: cammino di riconciliazione con Dio, con noi stessi e con gli altri in Santa Faustina Kowalska Rocío Figueroa Alvear (Pubblicato in: Tempo di Misericordia, Edito da Associazione Dives in, : letture bibliche per la liturgia della parola, rito del matrimonio e benedizioni degli sposi dal nuovo Rito del Matrimonio della CEI (Conferenza Episcopale Italiana), presentato il 4 ottobre 2004. * La bontà di tratto e l amorevolezza coi giovani sia il carattere di tutti i Superiori. XVII,271. * Io vorrei che domani ciascheduno si fermasse un momento a fare questa riflessione. * Anche costoro (i difettosi) hanno un anima che dobbiamo ad ogni costo salvare. * La mia affezione è fondata sul desiderio che ho di salvare le vostre anime. IX,3,54. XVII,262. * Non si castighi mai quando 1 animo è agitato: non mai per falli di semplice inavvertenza, non mai troppo sovente. I,442 * Cerca col buon esempio e colla parola si salvare anime anche in quello stato che il Signore ti destina. * Si usi grande attenzione di non mai accettare tra i soci, tanto meno per lo stato ecclesiastico se non vi è morale certezza che sia conservata l angelica virtù. * Gesù Sacramentato è e deve essere l unico ed il vero vostro amico. XVIII,470. * Finché uno non può dirsi moralmente certo di poter conservare la castità che è il fondamento, la base delle altre virtù io non consiglierei mai alcuno ad andare avanti. * Bisogna che cerchiamo di conoscere e di adattarci ai nostri tempi, rispettare cioè gli uomini, e quindi delle autorità, dove si può parlarne bene, e se non si può, tacere. 2) Bisogna che stiamo fermi a non tollerare quelle abitudini che siano contrarie alle nostre Regole e tradizioni. * Tra di voi...mai e poi mai vi siano di quelle amicizie che purtroppo si fanno per darsi scandalo a vicenda, per fare discorsi cattivi, per essere assassini dell anima uno dell altro. XII,16. XVII,660. X,1046. * La religione cattolica è il fondamento della prosperità degli stati, perché i sudditi non possono essere fedeli all autorità se non sono fedeli a Dio. Il, Sono i cristiani che sorreggono il mondo Il cristiano nel mondo secondo John Henry Newman e la Lettera a Diogneto Cos è un cristiano? XIII,282. * Fate ogni sforzo possibile per non mai perdere la predica nei giorni festivi. Si prenda quello che si può. 3 * Siano severamente allontanati quelli che dicessero o insinuassero o facessero cose biasimevoli contro la moralità. * Le virtù che ti renderanno felice nel tempo e nell eternità sono: l umiltà e la carità. * (Sull andar a riposo nel letto dopo pranzo disse Don Bosco): Per me la ritengo una delle cose più pericolose per la moralità, e sono del parere che il tenere quest abitudine, e conservare bene la moralità sia cosa difficilissima. * Mi rallegro con Lei che manda il lume che le rischiarerà la vita per la beata eternità. VI,384. VI,115. * La carità è necessaria a tutti, ma specialmente a chi si dedica al bene della gioventù. * Se i giovanetti udiranno il maestro e l assistente lodare un libro, essi pure lo stimeranno, loderanno, leggeranno. VI,603. IX,996. * Una norma per l accettazione (dei Figli di Maria): bisogna porre per principio che la pensione non costa nulla, quando si hanno buone informazioni. VI,114. XII,606. * Per mancanza di mezzi non si cessi mai di ricevere un giovane che dà buone speranze di vocazione. * Gli esercizi spirituali sono il gran mezzo per rompere certe relazioni o amicizie malsane. III,78. * Anche tra voi medesimi confratelli, mai amicizie tenere... Diciamo francamente; la rovina di Congregazioni religiose addette all istruzione della gioventù deve attribuirsi a ciò. IX,703. Le frasi più belle di Don Bosco. che cosa voglio fare per l avvenire? XVII,562. * Nell amicizia l esperienza e non il cuore deve ammaestrarci.

Experience Einaudi Pdf, Università Bicocca Medicina Test Ammissione, Morti 11 Ottobre, Cane Dal Pelo Ricciuto - Cruciverba, Concorso Funzionari Genova, Fregio Di Beethoven Klimt, Vettori Fisica Pdf, Buon Compleanno Angela 60 Anni, Via Giardini 375 Modena, Alice Bellagamba Fidanzato, Infilare Il Turacciolo,


condividi su Facebook condividi su Twitter condividi su Pinterest condividi su Whatsapp condividi su Telegram
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari; marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.